Quartetto Goldberg

Violino - Violino - Viola - Violoncello
Concerto Quartetto Goldberg
BIOGRAFIA

Quartetto Goldberg

Jingzhi Zhang - suona un violino Carlo Testore, della Fondazione Pro Canale Milano

Giacomo Lucato - suona un violino Dante Regazzoni, della Collezione Regazzoni

Matilde Simionato - suona una Viola Dante Regazzoni, della Collezione Regazzoni

Martino Simionato - suona un Violoncello Dante Regazzoni, della Collezione Regazzoni

Il Quartetto Goldberg è stato scelto come “Artista Residente” della Fondazione Società dei Concerti di Milano per la stagione 2023 ed è inoltre vincitore della borsa di studio “Giovani talenti dell’Accademia Stauffer” promossa dal Rotary Club di Cremona. Il quartetto è stato selezionato dal Quatuor Zaïde per l’International String Quartet Academy, che si è svolta a Parigi nel luglio 2022, avendo la possibilità di incontrare musicisti di fama internazionale tra cui Gilles Apap, Johannes Meissl, Jovan Markovitch, Quatuor Zaïde. Il gruppo ha partecipato inoltre allo Zeist Music Days 2022, festival organizzato da Alexander Pavlovsky (primo violino del Jerusalem Quartet) ricevendo lezioni da Cuarteto Quiroga, Quatuor Ebène, Pavel Haas quartet, Quartetto di Cremona e sarà protagonista alla Nuite de Quatuor 2022, che si svolgerà a Parigi presso l’Orangerie del Museo d’Orsay, suonando il quartetto n. 11 di op. 95 di Beethoven detto “Serioso”.

Da dicembre l’ensemble fa parte dell’associazione Le Dimore del Quartetto, per la quale ha suonato per l’inaugurazione del progetto The String Circle presso l’Auditorium Arvedi di Cremona e sta ultimando i concerti per la rassegna musicale “Musica con Vista 2022”, in collaborazione con Comitato Amur e società artistiche come Filarmonica Laudamo, Musica Insieme Bologna e Società dei Concerti di Milano.

Il Quartetto Goldberg nasce nel 2021 durante la seconda ondata della pandemia come gruppo di studio in un momento in cui i concerti e le possibilità di crescita come musicisti sono ridotte all’osso. Il nome vuole essere un omaggio alle Variazioni di J. S. Bach, brano che lega nel profondo i quattro componenti ed esprime gli ideali cardine del loro far musica: ricercatezza, semplicità e comunicatività. Ad ottobre, il quartetto è ammesso allo Stauffer Center for Strings, dove segue regolarmente il corso di Artist Diploma nella classe del Quartetto di Cremona e ha la possibilità di frequentare masterclass e lezioni di musicisti quali Kyril Zlotnikov (Jerusalem Quartet), Sarah McElravy (Linden Quartet), Mark Messenger (Royal College of Music), Viktoria Mullova and Matthew Barley (Improvisation workshop).

La Direzione si riserva il diritto di modificare calendario e programmi, qualora se ne verifichi la necessità.

I NOSTRI PARTNER

Con il contributo e il patrocinio

PROSSIMI CONCERTI