Stefano Andreatta

Piano recital
Concerto Stefano Andreatta
BIOGRAFIA

Stefano Andreatta, Fin dai primi anni di studio Stefano Andreatta riceve numerosi premi in concorsi nazionali e internazionali per giovani pianisti, affermandosi in seguito in grandi competizioni pianistiche in Italia e all’estero. Nel 2016 è il vincitore del FVG International Piano Competition, ricevendo dalla giuria anche i premi speciali per le migliori esecuzioni della sonata di Beethoven e del brano del ‘900 (Sonata n. 2 di Rachmaninov). 

Negli ultimi anni si è distinto in concorsi memebri dela Federazione di Ginevra, affermandosi tra i 6 semifinalisti al "Casagrande" di Terni e fra i 10 semifinalisti all'"Honens" di Calgary. Al Concorso di Cleveland la sua interpretazione di Beethoven viene nuovamente riconosciuta e premiata. 

.Nel 2017 si aggiudica terzo premio e medaglia al prestigioso Concorso di Montréal, in un'edizione che conta oltre 300 partecipanti alle selezioni. Viene pubblicato nel 2018 per KNS Classical il suo primo progetto discografico, dedicato a Sonate di Scarlatti, Clementi, Beethoven e Rachmaninov. Si è esibito da solista e in formazioni da camera in Italia, Germania, Inghilterra, Spagna, Danimarca, Kazakistan, Canada e Stati Uniti in prestigiose sale. Si è esibito con orchestre quali: Orchestra di Padova e del Veneto, Nova Amadeus Chamber Orchestra, Orchestra Filarmonica di Bacau, Orchestre Symphonique de Montréal, Astana Symphony Orchestra. 

Nel 2023 è ospite della Società dei Concerti di Milano con musiche di Beethoven, Bartòk, Bach e Rachmaninov ed effettua a Bologna la prima esecuzione italiana della Sonata di J.D. Krynen, intitolata “Cantar de mio Cid” ed ispirata all’omonimo poema epico spagnolo.                                                                                                                                                                        Lo stesso anno è vincitore del Premio Internazionale Rovere d’Oro.                                                                                        L’Accademia Nazionale di Santa Cecilia gli conferisce il premio “Giuseppe Sinopoli” alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.                                                                                                                                                                          Stefano Andreatta si diploma con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore presso il Conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto sotto la guida di Francesco Bencivenga. Dopo le esperienze di studio con Jerome Lowenthal, titolare presso la Juilliard School di New York, ed Anna Kravchenko, si perfeziona con Massimiliano Ferrati e con Niklas Sivelov presso la Royal Danish Academy of Music di Copenaghen. 

Si laurea infine col massimo dei voti e la lode sotto la guida di Benedetto Lupo ai Corsi di Alto Perfezionamento dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

I NOSTRI PARTNER

Con il contributo e il patrocinio

Sito Creato da Web Agency Optimal